Categoria: Seminari e Convegni
Stato: Corrente
Dal 20 al 24 settembre 2021 in presenza

Corso di formazione - Metodologia MesoHABSIM (Mesohabitat Simulation Model)

Aula 7 - Politecnico di Torino - C.so Duca degli Abruzzi 24

Corso di formazione riguardante la metodologia MesoHABSIM (Mesohabitat Simulation Model) organizzato da:
Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, Dipartimento di Ingegneria dell'Ambiente, del Territorio e delle Infrastrutture del Politecnico di Torino, settore Biodiversità e Aree Naturali della Regione Piemonte, e Associazione Georisorse e Ambiente, in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Meccanica dell'Università degli Studi di Trento, l'Agenzia Provinciale per la Protezione dell'Ambiente di Trento, il Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale dell’Università di Parma, il Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi dell'Università degli Studi di Torino, l'Università di Lione e l'Associazione Idrotecnica Italiana.

La metodologia MesoHABSIM si focalizza sullo studio della disponibilità di habitat per la fauna in ambienti fluviali e torrentizi e, a seguito di una consistente applicazione nell'Italia Centro-Settentrionale, si è dimostrata idonea per:

  • calcolo dell'indice di integrità dell'habitat fluviale (IH)
  • valutazione del Deflusso Minimo Vitale (DMV)
  • quantificazione del Deflusso Ecologico (DE)
  • quantificazione della disponibilità di habitat in corsi d’acqua temporanei
  • valutazioni di impatto e il monitoraggio delle operazioni di svaso da opere di presa
  • progettazione ed il monitoraggio di progetti di riqualificazione fluviale
  • stima della vocazionalità ittica di un corso d'acqua
  • conservazione di particolari specie acquatiche protette
L'obiettivo generale del corso è presentare e descrivere la metodologia MesoHABSIM e permettere ai partecipanti di acquisire le conoscenze per la raccolta dati di campo e per l'esecuzione delle analisi di valutazione e modellazione dell'habitat fluviale. Verranno inoltre fornite le competenze per l'utilizzo dei software (MapStream e SimStream) sviluppati per l'applicazione della metodologia.
L'approccio metodologico fa riferimento a quanto riportato nel Manuale ISPRA MLG 154/2017.

La partecipazione al corso è aperta a liberi professionisti, personale di enti pubblici e privati che abbiano una conoscenza, quanto meno di base, di ecologia fluviale, geomorfologia, topografia e di applicazioni GIS.

Come partecipare:
Gli interessati dovranno proporsi, utilizzando il modulo di candidatura disponibile sul sito, da inviare a geam@polito.it unitamente al proprio CV.
Il termine ultimo per inviare la propria candidatura è venerdì 16 luglio 2021.
Verranno ammessi un massimo di 40 candidati.

I candidati ammessi riceveranno una e-mail con la conferma dell'ammissione e le istruzioni per finalizzare l'iscrizione ed effettuare il pagamento della quota di iscrizione entro venerdì 3 settembre 2021.
La quota di partecipazione al corso di formazione è pari ad euro 250,00 (quota esente IVA, ai sensi art. 10 punto 20 D.P.R. 633/72 e s.m.) per gli Enti Pubblici, Euro 500,00 (più IVA 22%) per i professionisti e le Aziende Private e comprende:
  • partecipazione al corso
  • utilizzo dei software MapStream e SimStream
  • materiali cartacei e digitali
Comitato scientifico del corso:
  • Paolo Vezza, Politecnico di Torino
  • Guido Zolezzi, Università di Trento
  • Pierluigi Viaroli, Università di Parma
  • Stefano Fenoglio, Università di Torino
  • Alex Laini, Università di Torino
  • Barbara Belletti, Università di Lione
  • Martina Bussettini, ISPRA, Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale
Per maggiori informazioni ed iscrizioni, visitare il sito.